Scopri Licata

VISITA LICATA

La “Diletta” di Federico II

Pro Loco Licata e Gruppo Archeologico “Finziade”

L’escursione prevede una visita guidata all’interno del sito archeologico di Castel Sant’Angelo (Foto n°1) e degli ipogei in un affascinante percorso tra i sotterranei di Licata, alla scoperta della Tholos e del Rifugio Antiaereo. 

Il percorso continua con la visita del centro storico: Duomo e Cappella del Crocefisso Nero (Foto n°2), splendido esempio di religiosità ed arte barocca; Santuario di Sant’Angelo martire, chiesa patronale, con annesso chiostro dove sono ospitate le mostre dello sbarco alleato e di archeologia subacquea; il Palazzo di città, in stile liberty, progettato da Ernesto Basile e… tanto altro da restare incantanti.

  Foto n° 1

Cappella Crocefisso Nero Foto n°2

Palazzo di Città

 

Info Line:

+39 328 0613653 (Pierangelo Timoneri – segretario Pro Loco Licata)

Escursioni anche in lingua inglese, spagnola, francese e tedesca su prenotazione.

 

Il Cicloturismo passa anche per Licata

Il Progetto SIBIT – Sustainable Interregional Bike Tourism è un progetto cofinanziato dall’Unione Europea e dal FESR (Fondo Europeo di Sviluppo Regionale), all’interno del P.O. Italia-Malta 2007-2013. Ha l’obiettivo di promuovere il cicloturismo come forma sostenibile di conoscenza del territorio, favorendo l’integrazione tra i sistemi turistici siculo e maltese. Il Progetto, attraverso l’individuazione e la predisposizione di un intreccio di itinerari ciclabili e la creazione di un rete adeguata di Bike Hotel, ha permesso di ideare e promuovere, a livello internazionale, il nuovo prodotto cicloturistico “Sicilia-Malta”.

L’itinerario che passa per Licata

É la ciclovia principale che si interconnette lungo l’asse costiero est-ovest con le Province limitrofe di Trapani e Caltanissetta, al fine di creare una continuità nel Progetto Sibit.  L’itinerario é unico nel suo genere e si attraversano paesi e zone dall’immenso valore storico e paesaggistico. Il percorso inizia nei pressi di Porto Palo per poi attraversare i centri di Menfi, Sciacca e Ribera (Castello). Si giunge a Montallegro,  per proseguire poi verso Siculiana Marina e la Riserva WWF di Torre di Salsa. Da qui inizia una strada panoramica di grande interessa storico: si passano i centri di Realmonte (Villa Romana) e Capo Rossello, la famosa Scala dei Turchi e Porto Empedocle, arrivando così in prossimità della Valle dei Templi di Agrigento, dove é consigliata la lunga sosta per godere a pieno le sue meraviglie. Una volta ripartiti si attraversa il lido agrigentino di San Leone e si inizia un tratto di itinerario lungo costa paesaggisticamente molto suggestivo che prosegue fino agli scavi archeologici di Palma di Montechiaro. Si entra così nell’ultimo tratto, dove si attraversa Mollarella e le sue splendide spiagge ed infine l’importante centro storico di Licata, per concludere così l’itinerario agrigentino (scarica Pdf)